«Noi contro le donne che lavorano? Stiamo facendo esattamente l’opposto. Alcuni parlano, altri fanno». Lorenzo Fontana, veronese, ministro per la Famiglia e la Disabilità, vicesegretario della Lega, si toglie qualche sassolino quando sale sul palco del Congresso mondiale delle famiglie, ha detto il ministro della Famiglia Lorenzo Fontana intervenendo al Congresso Mondiale delle famiglie, alla tredicesima edizione, organizzato per la prima volta
Il ministro Lorenzo Fontana
in Italia e nella sua Verona, con il patrocinio della Provincia e la sponsorizzazione del Comune. «Noi vogliamo aiutare che le
donne che lavorano non perdano il lavoro se fanno figli. L’esatto contrario di quanto ci è stato detto negli attacchi numerosi di questi giorni». Parla di «grande soddisfazione personale», Fontana. «Anni fa quando parlavo di questo, dicendo che andava contrastato, sembrava che dicessi cose stranissime, ma ora lo dicono tutti e lo dice anche Luigi Di Maio, che ha detto che serve il coefficiente familiare per sostenere economicamente le famiglie. Bene, Luigi», dice Fontana, «bene, noi siamo qua a dire questo, che le famiglie vanno aiutate e noi in finanziaria abbiamo stanziato 400 milioni». Salvini ha anche auspicato che si abbrevino i tempi delle adozioni di bambini e per quelle internazionali ha detto che se ne è fatto carico il presidente del Consiglio Conte.

Fonte: “L’Arena”